la tradizione

guarda al futuro

la storia

chi siamo

Nata il 28 Aprile 2018, l’Associazione culturale A.S.Co.T. per iniziativa di 9 soci costituenti ha messo al primo punto il progetto di recupero e valorizzazione della sede storica dell’Itis G. Baldracco. Primo presidente dell’Associazione è stato Fabrizio Ortolani a cui è seguito Giovanni Gola, socio fondatore sino ad Ottobre 2020, quando è stato eletto Giuseppe Lacicerchia, ex allievo e attualmente in carica. Contiamo circa 40 soci e, oltre al direttivo, da dicembre 2020 si è dato vita a due organi consultivi e di studio: il comitato Tecnico Scientifico coordinato da Giovanni Gola e il comitato Marketing e Comunicazione coordinato da Alessandro Geremia.

i progetti

L’A.S.Co.T. è impegnata prioritariamente nel progetto di recupero e valorizzazione dell’ex Itis G.Baldracco con l’obiettivo di recuperare almeno l’ala sinistra dell’edificio Liberty costruito nel 1911. L'associazione ha mandato una lettera al sindaco Metropolitano, ed è in attesa di interloquire con le istituzioni. Attualmente l’edificio è occupato da un centro sociale, a cui il comune potrebbe eventualmente destinare l’ala destra e il cortile dell’immobile. L’A.S.Co.T. intende promuovere in primis, in partenariato con industrie e centri di ricerca operanti nella filiera del cuoio e delle pelli e con protagonisti della scena creativa del design e della cultura, un programma teso a gettare le basi del progetto di creazione di un polo internazionale archivistico museale e formativo con cui far rivivere l’ITIS G. Baldracco di Torino e il suo edifico Liberty in cui si sono formate intere generazioni di tecnici conciari italiani a partire dai primi anni del ‘900.
Il programma prioritario dell’associazione prevede 3 progetti portanti:

01.

Creazione di un polo internazionale archivistico museale e formativo con cui far rivivere l’ITIS G. Baldracco di Torino e il suo edifico Liberty in cui si sono formate intere generazioni di tecnici conciari italiani a partire dai primi anni del ‘900;

02.

Realizzazione dell’archivio e del centro di documentazione sulla storia dell’industria conciaria e delle tecniche e tecnologie conciarie in collaborazione con la Stazione Sperimentale per l’industria delle pelli e delle materie concianti (SSIP) che comprenda anche l’archivio e la biblioteca del Professore Vincenzo Caniglia;

03.

“Skin lovers: the future of leather“, un progetto innovativo e creativo sul futuro del settore che prevede una contaminazione con il design e l’intero settore del Made in Italy.

Arte è quando la mano, la testa, e il cuore dell’uomo vanno insieme.

John Ruskin

le persone

gli organi sociali

Primo presidente dell’Associazione è stato Fabrizio Ortolani a cui è seguito Giovanni Gola, socio fondatore, sino ad Ottobre 2020, quando è stato eletto Giuseppe Lacicerchia, ex allievo e attualmente in carica.

Attualmente il direttivo è formato da: 

– Giuseppe Lacicerchia, presidente

– Laura Turino, segretaria

– Luigi Lattuchella, vice presidente

– Danilo Muratore, tesoriere 

– Stefano Sapone, componente

Da dicembre 2020 si è dato vita a due organi consultivi e di studio: il Comitato Tecnico Scientifico coordinato da Giovanni Gola e formato da Renzo Chianale, Pino Mazza, Alessandro Geremia e Carlo Garella; ed il Comitato Marketing e Comunicazione coordinato da Alessandro Geremia e formato da Franco Fausone e Alfio Strano (pellettiere).

Associazioni di categoria e Istituti
di interesse

Assomac

Unic – Concerie italiane

Aicc

Unpac

Unione Industriale Torino

Stazione Sperimentale per l’industria delle pelli e delle materie concianti (SSIP)

La Conceria (Lineapelle s.r.l.)

Po.Te.Co

Assopellettieri

Unione Artigiani Provincia di Torino

Confartigianato Imprese Torino

EPAB Ente Bilaterale Artigianato Piemontese

Statuto

Vuoi saperne di più? Scarica lo statuto dell’associazione

Associarsi

Scarica qui il modulo d’iscrizione per l’anno 2022: A.S.Co.T ti aspetta!

Scrivi al presidente

Condividi le tue idee o proposte: presidente@associazioneascot.it